Controllare i Google Glass con la mente? Ora si può fare

185
0
CONDIVIDI

Controllare i Google Glass attraverso la mente? Ora si può. Il sistema è ancora rudimentale, non privo di difetti, ma è sicuramente un passo in avanti nell’immaginare ciò che in futuro ci permetteranno di fare i dispositivi indossabili. Una società con sede a Londra, infatti, permette di controllare i Google Glass attraverso le onde celebrali. L’azienda ha appena rilasciato un’applicazione open source chiamata MindRDR, che consente appunto di controllare i Glass con la mente, a patto di indossare però anche un auricolare con dei sensori EEG.

L’applicazione in pratica codifica l’attività celebrale raccolta dal sensore in comandi eseguibili dai Google Glass. Al momento con l’app si può fare davvero poco, come caricare immagini su Facebook o Twitter, ma la società è certa che, essendo il programma opensource, altri sviluppatori presto aggiungeranno nuove caratteristiche. L’applicativo potrebbe essere davvero molto utile per le persone con una scarsa mobilità. Pazienti tetraplegici o affetti da sclerosi multipla potrebbero riuscire a  comunicare meglio con il mondo esterno proprio grazie a soluzioni di questo genere.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS