Basterà una pillola per imparare una nuova lingua

2271
2
CONDIVIDI

Incredibile ma (forse) vero. Entro i prossimi 30 anni sarà facilissimo per noi imparare lingue straniere. Non dovremo trascorrere ore ed ore sui libri nel tentativo di imparare verbi o gerundi. Non dovremo neanche emigrare nello stato in cui si parla la lingua che ci interessa per arrivare ad un apprendimento più rapido. Basterà una pillola. Sì, avete capito bene, una pillola! A darci questa incredibile anticipazione è Nicholas Negroponte, fondatore del MIT Media Labs.

L’uomo in questione ha dichiarato che pillole di nuova generazione saranno in grado di rilasciare speciali informazioni all’interno del nostro sangue. Queste informazioni raggiungeranno in un batter d’occhi il nostro cervello depositandosi nei luoghi giusti.

“La mia previsione è che tra 30 anni ingeriremo informazioni. Andrai a ingoiare una pillola e conoscerai l’inglese. Andrai a ingoiare una pillola e conoscerai Shakespeare. E il mezzo più efficace è il sangue. Una volta arrivate al cervello, le informazioni verranno depositate nel posto giusto.”

Anni fa Negroponte disse che l’essere umano avrebbe cominciato ad utilizzare le proprie dita come penne stilo. Dopo anni la sua previsione si è avverata, grazie ai touch-screen. Succederà anche con queste speciali pillole?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Federico Teruzzi

    Speriamo! L’idea mi piace!

  • Giovanni Bruno

    Questo articolo lo conservo così fra trent’anni ci facciamo 4 risate insieme