Megaupload: il processo di Kim Dotcom slitta al 2015

621
0
CONDIVIDI

Il caso di Megaupload non si è ancora chiuso, Kim Dotcom si è infatti rifugiato in Nuova Zelanda in attesa della conferma o meno della estradizione da parte degli USA. La cosa che però ritarda il verdetto è proprio l’udienza, programmata per il passato aprile, rimandata a luglio ed ora rinviata al 16 febbraio 2015.La questione Megaupload va avanti da quasi tre anni, era infatti il 19 gennaio 2012 quanto Dotcom fu arrestato ed il suo sito chiuso.

L’arresto preventivo e la confisca, anch’essa molto precoce, dei suoi beni ha comportato però (paradossalmente) un allungamento dei tempi, in quanto tali azioni sono state dichiarate troppo precipitose e non sono state correttamente portate a termine. Oltre a tutto ciò, l’FBI avrebbe commesso diversi errori assieme alle autorità neozelandesi, regalando così ancora più tempo a Kim Dotcom per prepararsi al processo, rimandato appunto, al 2015.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS