SIAE: questi gli aumenti di prezzo nel mercato hi-tech

915
1
CONDIVIDI

Grazie all’equo compenso e alla SIAE, sono state stabilite le nuove tariffe che delineeranno un aumento dei prezzi di molti prodotti tecnologi. Tale “tassa” è stata ideata per ripagare gli autori dei propri prodotti multimediali che tutti noi potremmo avere (anche illegalmente) sui nostri dispositivi e supporti.

I primi a subire una tassazione saranno gli smartphone, con 3€ per ai device fino a 8GB, 4€ fino a 16GB e 4,80€ per quelli fino a 32 GB. Se lo storage sarà superiore, ci sarà un costo di 5,20€ fisso, mentre prima la tariffa era fissa per ogni fascia di 0,90€. Anche i computer avranno una tassa di 5,20€ fissa, contro i 2,40€ precedenti. Altri prodotti con un cambiamento nella tassazione saranno i televisori, con una tariffa di 4€, gli Hard Disk, con 0,01€ per Gigabyte (fino a 20€), Schede SD, con 0,09€ per GB (fino a 5€) e le penne USB 0,10€ per Giga (fino a 9€).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Clemente De Lucia

    Non capisco questo compenso che gli utenti andranno a pagare oramai la SIAE non sa più come poter avere introiti