Vai in USA? Il tuo smartphone deve potersi accendere

493
0
CONDIVIDI

I device tecnologici non sono ben accetti all’interno degli aerei, poiché potrebbero creare disagio al comandante e ai radar che questo si appresta a consultare per le manovre di volo. Per andare negli USA, però, aldilà di questa regola, se si vuole salire sull’aereo, si deve poter accendere il proprio dispositivo o si rischia di non salire ed essere bloccati dalla polizia. E’ questa l’ultima regola inserita all’interno degli aeroporti, che prevede di cestinare il dispositivo del passeggero nel caso non possa o voglia accenderlo, magari semplicemente perché la batteria non è carica al punto di accendere il terminale.

La nuova legge della Transportation Security Administration, l’ente americano per la sicurezza dei voli, che ha fatto discutere non poco le testate giornalistiche americane e non, ha sviluppato questo ‘processo’ per intercettare ed individuare le minacce che arrivano da gruppi terroristici collegati con Al Qaeda. Questa particolare predisposizione prevede di accedere immediatamente a tutti i dispositivi elettronici nel caso ce ne fosse il bisogno, magari per un sospetto a bordo oppure delle indiscrezioni.

Questa nuova modalità di controllo sta già entrando a far parte dei manuali con cui vengono istruiti i controllori, che nei voli diretti verso gli USA, anche dall’Europa e dall’Italia, sarà effettuata sia al check-in sia durante il passaggio ai raggi X. Per quasti primi mesi, però, la modalità è stata messa in funzione solamente dai paesi che hanno una maggiore probabilità di veder partire terroristi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS