La Corea del Sud impone ad Apple di modificare la politica sui rimborsi di App Store

461
0
CONDIVIDI

Secondo quanto riportato dal giornale The Korea Herald, la FTC sudcoreana avrebbe ordinato ad Apple di rivedere la politica sul rimborso delle app acquistate erroneamente. In particolare nel post si pone l’accento su quanto tale pratica sia ambigua e discrezionale, dipendendo totalmente da ciò che viene deciso nel singolo caso.

Per chi non ne fosse a conoscenza, ricordo che è possibile segnalare ad Apple l’erroneo acquisto di un’app al fine di ottenere il rimborso della stessa. Ciò tuttavia non garantisce una certezza assoluta del rimborso, in quanto non viene assicurato dalle politiche App Store. Non soddisfatta da questo tipo di gestione, la Corea del Sud sembrerebbe essersi soffermata proprio su questo punto, chiedendo fermamente alla società di prevedere rimborsi certi per tali evenienze.

Fortunatamente MacRumors ci suggerisce che Apple abbia accettato di buon grado e sia già al lavoro per cambiare la sua politica sui rimborsi in tutto il mondo. Un gesto di trasparenza che sinceramente ci saremmo aspettati già molto tempo fa, ma che seguirà invece la modifica apportata ad App Store per cui non si potranno più scaricare da iTunes nella nuvola app rimborsate o ottenere aggiornamenti delle stesse, a meno di non effettuare nuovamente l’acquisto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS