Windows 9 “Threshold”, cosa sappiamo?

1369
0
CONDIVIDI

Sono passati già tre mesi da quando Microsoft annunciava agli sviluppatori, ad inizio aprile, il primo aggiornamento di Windows 8.1, con lo scopo di avvicinare gli utenti desktop restii ad aggiornare all’ultima versione di Windows. Una versione che è sempre stata criticata, particolarmente per il fatto di essere poco adatta all’utilizzo su computer desktop. Questo Microsoft l’ha capito, e grazie a nuovi rumor riusciamo ora a farci un’idea del futuro che Windows avrà nei prossimi mesi, con il nuovo Windows 9, dal nome in codice Threshold (“soglia”).

Partiamo da quello che è sicuro, cioè quanto è stato mostrato in anteprima direttamente da Microsoft: è la possibilità di usare le applicazioni Metro (o “Modern design”) anche dal desktop, mediante finestre che incorporano le app in un riquadro ristretto. Inoltre, vedremo la comparsa di un nuovissimo menù Start, che ricorderà un po’ il “vecchio” e classico Start di Windows 7 (o precedenti), che includerà però anche nuovi elementi sullo stile delle Live Tile, proprio per integrarsi con le applicazioni Windows Store.

Ma, a questo punto, che fine farà la schermata Start vera e propria, quella che occupa l’intero schermo e consente la visualizzazione con le Live Tile? Secondo quando riporta Neowin l’ambiente Metro resterà, ma risulterà disabilitato di predefinito, richiedendo un’azione per attivarlo, se l’utente lo desidera.

Per quanto riguarda i tablet, invece, il comportamento rimarrà invariato. L’interfaccia Modern avrà la precedenza e il desktop sarà ancora disponibile per l’esecuzione di applicazioni e programmi più complessi non presenti sul Windows Store. In ogni caso, sembra che Windows 9 sarà facilmente riconoscibile, con un impatto grafico che lo farà distinguere facilmente da Windows 8, che siamo abituati a vedere già da qualche anno.

Ultimo, ma non meno importante, rumor che vi riportiamo è quello che vede protagonista non solo Windows, ma l’intero ecosistema Microsoft, quindi anche Windows Phone. Infatti, con Windows 9, nome in codice Threshold, avverrà l’effettiva unione tra i sistemi operativi mobile e desktop/tablet di Microsoft, permettendo alle applicazioni di essere eseguite su entrambi i sistemi operativi. In realtà qualcosa di simile è già presente, con le Universal App lanciate con Windows Phone 8.1, ma questo tipo di sviluppo richiede comunque un lavoro aggiuntivo da parte degli sviluppatori, per far funzionare l’applicazione su più piattaforme.

Cosa dobbiamo aspettarci quindi per i prossimi mesi? Prima di tutto, un aggiornamento intermedio di Windows 8.1, dal nome “Update 2”. Questo aggiornamento potrebbe essere rilasciato già verso la fine di luglio/inizio agosto, ma potrebbe trattarsi di un rilascio “silenzioso”, quindi senza annuncio, perché non includerà particolari nuove funzionalità notabili dall’utente. Successivamente, forse già ad autunno di quest’anno, vedrà la luce Windows 9 Preview, ossia l’anteprima della grande nuova versione di Windows. Il rilascio definitivo avverrà invece l’anno prossimo, probabilmente nel secondo o terzo trimestre. Rimane non molto chiaro se sarà distribuito come un aggiornamento o se richiederà un’installazione da zero.

Si tratta comunque soltanto di indiscrezioni, e soltanto con il tempo scopriremo i veri piani di Microsoft. Staremo a vedere!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS