Loew: “Non siamo ancora al top ma il Mondiale è una maratona”

95
0
CONDIVIDI

 

E’ concentrato, ottimista e desideroso di giocare questo ottavo di finale contro l’Algeria. Il CT tedesco Joachim Loew è un vortice di emozioni in conferenza stampa, dove rassicura un’intera nazione sullo stato di forma di una Germania apparsa fin qui la più solida e continua tra le pretendenti al titolo. Il tecnico di Friburgo è soddisfatto per aver raggiunto il primo obiettivo della sua spedizione brasiliana, ovvero la qualificazione alla seconda fase. Adesso sulla strada della Germania ci sarà un’Algeria che per la prima volta nella sua storia ha raggiunto gli ottavi di finale di un Mondiale e che quindi viaggia con l’entusiasmo e la spensieratezza della debuttante.

Loew sa bene che la sua squadra dovrà dare il massimo cercando di raggiungere il massimo della condizione da qui al 13 luglio prossimo:

“Siamo molto contenti del nostro Mondiale disputato fino ad ora ha dichiarato Loew in conferenza stampa – “non siamo ancora al top della condizione ma stiamo crescendo di partita in partita. Il Mondiale è una maratona, non uno sprint di 100 metri. Noi abbiamo lavorato per arrivare al massimo della forma in questa fase del torneo, dove affronteremo delle squadre di altissimo livello. Sappiamo di poter giocare molto meglio di come abbiamo fatto e posso assicurarvi che la squadra non vede l’ora di scendere in campo. Il nostro modo di giocare ha bisogno solo di qualche miglioramento nei dettagli e non di una rivoluzione radicale come ho sentito e letto da qualche parte. Non vogliamo snaturarci ma ci rendiamo conto che alcuni aspetti vanno migliorati subito. Siamo concentratissimi verso il nostro obiettivo, lo posso assicurare”. 

Di fronte ci sarà l’Algeria, squadra sorpresa della prima fase a gironi e ostacolo che Loew non vuole sottovalutare:

“L’Algeria ha dimostrato nel girone il proprio valore. E’ una squadra che difende molto bene e che riparte veloce in contropiede. Dobbiamo stare attenti alla loro velocità ed alla loro capacità di creare pericoli anche su alla inattiva. Sono un gruppo unito e coordinato, avremo bisogno di disputare una super partita”. 

Il dubbio più grande di formazione riguarda il ballottaggio fra Khedira e Schweinsteiger, con il centrocampista del Bayern che appare in vantaggio dopo la bella prova contro gli Stati Uniti. Loew ha confessato che la decisione non è ancora presa:

“Valuterò solo lunedì mattina, ho alcune cose in mente. Dobbiamo valutare tutti gli aspetti tecnico-tattici, non solo la condizione atletica di un calciatore. Penso però che fino ad ora l’alternanza abbia fatto bene a molti”. 

Di sicuro tornerà sulla destra in avanti il talento di Mario Goetze, visto che Lukas Podolski si è fermato a causa di una lieve distorsione e ne avrà per tre giorni. Sicura anche la presenza di Philippe Lahm davanti la difesa con Boateng sulla destra in difesa nonostante non sia ancora al meglio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS