I Google Glass e la privacy: nessun regolamento speciale in Gran Bretagna

86
0
CONDIVIDI

I Google Glass sono sbarcati ufficialmente in Gran Bretagna. L’arrivo degli smartglasses di Mountain View nel Regno Unito ha acceso anche il dibattito sulla privacy e gli aspetti legali connessi all’utilizzo del device. Parlando del lancio in Inghilterra, l’ufficio governativo che si occupa di informazione, protezione dei dati e privacy ha deciso di chiarire che i Google Glass si inseriscono nella normativa attuale e non avranno, come prevedibile, una regolamentazione particolare. In pratica, tutto ciò che verrà registrato per uso personale e non commerciale attraverso la telecamera del dispositivo risponderà alle stesse regole già in vigore per smartphone, telecamere e fotocamere che operano in un luogo pubblico. Stessa indicazioni per chi, al contrario, utilizzerà i Glass per scopi professionali o commerciali: varranno, in pratica, sempre le norme già esistenti nel Regno Unito in questo ambito.

Una decisione, quella di trattare i Google Glass esattamente come gli altri dispositivi in grado di riprendere o scattare foto, che farà sicuramente discutere. La natura del dispositivo, infatti, permette sicuramente un utilizzo più nascosto delle funzioni di registrazione video rispetto alle classiche telecamere in commercio. Nel corso dei prossimi mesi le polemiche sicuramente non mancheranno, anche in relazione ad alcune situazioni specifiche nelle quali i Google Glass si sono imbattuti nella loro prima esperienza negli Stati Uniti. Come si comporterà, ad esempio, la Gran Bretagna nei confronti di chi indosserà i Google Glass alla guida?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS