Android Wear: svelate in anteprima le prime 6 applicazioni

646
0
CONDIVIDI

Dopo tanta attesa snervante, soprattutto per i fan della compagnia di Mountain View, Google ha finalmente tolto il coperchio dal suo pentolone, pieno di soprese e tante nuove applicazioni per Android Wear, il nuovo sistema operativo per dispositivi indossabili, fresco di presentazione al keynote di Google I/O. Nell’anterpima SDK abbiamo potuto vedere come Android Wear sarà in grado di interagire senza alcun problema con tutte le app installate su di uno smartphone Android.

Come è stato affermato durante il keynote, Google si pone come obbiettivo primario quello di rendere Android Wear utilizzabile per la visualizzazione rapida e comoda di quelle informazioni che non richiedono molto in termini di interazione. Ecco perché tra le varie applicazioni mostrate, vi troviamo un app perla musica, una per cucinare e una per il servizio taxi.

Oltre alle miriadi di applicazioni per smartphone sfruttabili sui dispositivi indossabili offerte da Google, sono state realizzate una serie di applicazioni ad uso esclusivo per gli smartwatch, le quali possono ugualmente essere sincronizzate con un qualsiasi device. Senza più nessuno indugio eccovi le prime sei app svelate da Google:

  • Pinterest: nota applicazione, di ottima utilità già per gli smartphone, che farà comparire una notifica sullo smartwatch del utente ogni volta che questo si troverà nei pressi di un luogo di interesse, e grazie alla collaborazione con le Mappe, saranno fornite le indicazioni per raggiungere il punto di interesse comodamente, senza dover essere costretti a tirare fuori il telefono dalla tasca o dalla borsa. Funzionalità molto intuitiva e pratica che garantisce di avvisare un utente anche quando questo non ha lo smartphone a portata di mano.
  • Lyft: questa funzione recupera un pò le caratteristiche di Uber, con l’unica differenza che in questo caso si potrà chiamare un taxi semplicemente con un comando vocale, per farsi raggiungere da un auto ovunque ci si trovi. Come elemento in più si avrà la possibilità di dare un punteggio al conducente a fine corsa.
  • Soundlink: app molto simile alla funzionalità di condivisione di Spotify, con l’aggiunta di poter ascoltare la musica di qualche amico o di altre persone che possono essere aggiunte alla propria lista contatti, e con i quali si potrà condividere le proprie canzoni preferite.
  • Eat24: questa è una delle app più interessanti e funzionali che abbia mai visto. Grazie ad essa sarà possibile ordinare del cibo ad asporto in men che non si dica, con un rapido comando vocale. Non potrete farne a meno.
  • Allthecoocks: app che racchiude una lista di ricette di tutti i tipi, con la possibilità di visualizzare anche quelle presenti sul telefono.
  • PayPal: anche se non si sa ancora esattamente bene come funzionerà su smartwatch, quello che sappiamo è che si potrà fare il login direttamente dal dispositivo indossabile per effettuare pagamenti, riscuotere offerte e controllare le notifiche, utilizzando i comandi vocali.

Questo sono solo alcune delle fantastiche novità che Google ha da offrire, ma il campo dei dispositivi indossabili è ancora vasto e inesplorato, e quindi basterà solo un pò di pazienza e di impegno da parte degli sviluppatori per avere ben presto milioni di funzionalità a portata di mano, anzi a portata di polso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS