Google: è tempo di fitness

656
0
CONDIVIDI

Proprio in queste ore sta avendo luogo il Google I/O keynote presso il noto centro Moscone di San Francisco, e tra le tante novità mostrate e presentate, vi troviamo alcuni miglioramenti per Google Play ma soprattutto la nuova piattaforma Google Fit. Google Fit Platform nasce con lo scopo principale di aiutare gli utenti ad organizzare al meglio  le proprie informazioni sul proprio stato di salute, oltre a permettere la creazione di una tabella di allenamento per la forma fisica. Questa applicazione recupera sotto diversi aspetti il nuovo servizio per la gestione della salute, creato da Apple, Health, e si propone di assicurarsi il ruolo di principale concorrente per il trono in questo settore.

DSC_4179_verge_super_wide

Da ciò che è stato mostrato, abbiamo potuto constatare che la nuova app di Google è in grado di monitorare, tramite appositi dispositivi e sensori indossabili, come quelli forniti da Withings, i dati di ciascun utente e raccoglierli, creandone un profilo completo. Ogni utente potrà gestire comodamente dal proprio smartphone tutte le funzionalità del servizio fitness offerto da Google, attraverso il quale potrà inserire le proprie informazioni, come ad esempio ciò che ha mangiato, in modo da calcolare le calorie assunte nell’arco della giornata. Grazie ai numerosi device e accessori collegabili con essa, sarà possibile anche registrare l’attività fisica svolta e mettere in relazione le kcal bruciate con quelle assunte, controllando anche i progressi, nel caso si stia svolgendo un programma di diminuzione della massa grassa. Infine l’utente avrà la possibilità di cancellare i dati fitness, in ogni momento.

DSC_4180_verge_super_wide

Nel keynote Google ha parlato anche delle numerose partnership per la piattaforma di fitness, tra cui troviamo Nike, Adidas, Withings, RunKeeper e Basis. Gli sviluppatori potranno accedere all’apposito kit di sviluppo nelle prossime settimane.

Per quanto riguarda Google Play, della sua presentazione se ne è occupata Ellie Powers che come prima cosa, ha riferito l’avvenuta acquisizione di appurify, una azienda specializzata nel test del codice. Grazie al contributo di questa società, la Powers afferma che attualmente Google Play è la più veloce rete di gioco mobile in crescita di tutti i tempi. A livello funzionale sono poche le novità caratteristiche, abbiamo potuto assistere a piccoli cambiamenti nel servizio di gioco. C’è un nuovo profilo di gioco e nuovi metodi per salvare i giochi nel cloud di Google. Una novità per gli sviluppatori è la possibilità di impostare delle sfide in tempo reale all’interno delle proprie app, che sono simili a delle sfide a tempo.

DSC_4176_verge_super_wide

Miglioramenti anche nel settore acquisti, infatti ora il sistema operativo è in grado di supportare i servizi di fatturazione diretta anche sui tablet, funzione che era fino a questo momento esclusiva per gli smartphone. Grazie alla semplicità nella gestione degli acquisti delle applicazioni e del suo servizio offerto, Google Play si è garantito un enorme successo, raggiungendo i 100 milioni di utenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS