Mediatek: scoperta falla su molti smartphone

1903
0
CONDIVIDI

Mediatek, una delle case tra le più note nel settore mobile, ha sviluppato in questo anno diversi chipset per smartphone di fascia economica ma, in alcuni casi, di livello paragonabile ai top di gamma più blasonati. Dato che il mercato dei processori per dispositivi mobili è molto ricco di concorrenza, per rimanere a galla è necessario proporre al pubblico prodotti sempre di grandissimo livello senza destare mai alcun tipo di preoccupazione. Ed è proprio quello che è accaduto alla casa taiwanese: è stata scoperta una falla molto fastidiosa che potrebbe minare la stabilità ed il successo economico di un’intera fascia di processori targati Mediatek.

Basta inviare un sms al dispositivo che integra uno dei processori “incriminati” (vedi elenco fine articolo) contenente semplicemente il simbolo “=” (uguale senza virgolette) per riavviare il dispositivo stesso. Ciò accade poiché nel codice della CPU tale simbolo è stato associato all’azione “spegni e riavvia”.

Ovviamente ciò non crea alcuna preoccupazione in fatto di sicurezza di dati o di privacy a coloro che sono in possesso di uno smartphone con chipset Mediatek, ma non si può nascondere il fatto che è una bella rogna e che potrebbe esporre i malcapitati possessori a continui attacchi. Per scoprire se il proprio dispositivo è soggetto a tale bug basta auto inviarsi un sms scrivendo semplicemente il simbolo dell’uguale, se lo smartphone si riavvia nessun timore! La soluzione c’è, basta scaricare un’app alternativa di messaggistica e disattivare quella stock ed il gioco è fatto.

I dispositivi che attualmente risultano affetti da tale malfunzionamento sono: Wiko Darkmoon, Wiko Dark Side, Wiko Darknight, Wiko Iggy, Wiko Ozzy, Wiko Darfull, Wiko Cink King, Wiko Cink Five, Wiko Cink Peax, Wiko Cink Peax 2, Wiko Cink Slim, Alcatel One Touch Idol X, Alcatel One Touch Idol Ultra, Alcatel One Touch 997D, Alcatel One Touch Pop C3 (4033D), Alcatel One Touch S-Pop (4030D), Alcaltel One Touch Star (6010D), Zopo ZP950, Acer Liquid E 2 DUO, Fairphone, e l’Archos 40 Titanium.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS