Gundogan operato alla schiena, recupero più lontano?

664
1
CONDIVIDI

 

Il Borussia Dortmund spera di riabbracciare presto Ilkay Gundogan. Il centrocampista turco-tedesco è infatti alle prese con il lento e difficile recupero dal suo problema di spondilolistesi alla schiena che lo tiene fuori dai campi da gioco dal 31 agosto scorso. Tra rinvii, segreti e diagnosi più o meno chiare, il calciatore è stato costretto a saltare tutta la stagione scorsa e soprattutto il Mondiale in Brasile, l’obiettivo numero uno del talento di Gelsenkirchen

Dopo mesi di fisioterapia e di esercizi specifici (non andati però a buon fine), Gundogan è stato operato nella giornata di ieri a Monaco di Baviera. Un intervento chirurgico poco invasivo ma necessario, che secondo le speranze di medici e calciatore dovrebbe riportare il ventitreenne in campo tra circa 3 mesi e che quindi gli farebbe saltare l’inizio della stagione tra cui anche la Supercoppa di Germania contro il Bayern Monaco. Un ulteriore rinvio che comincia a suonare come un allarme rosso in vista di un pieno recupero psico-fisico da parte del calciatore.

Nel frattempo in rete circolano molte immagini di un Gundogan sovrappeso per colpa della lunga inattività. Il Borussia Dortmund ha dichiarato al contrario che il calciatore è seguito da un programma specifico di allenamento e di alimentazione e che presto sarà in campo al 100% senza nessuna conseguenza.

Jurgen Klopp non vede l’ora di riabbracciare il suo jolly di centrocampo anche se in quel ruolo il tecnico giallonero ha trovato nel corso della stagione due valide alternative come Sahin e il serbo Jojic.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Trinity

    Non mi sbilancio ma la prossima stagione sarà dura per lui, se recupera …e non sono così sicuro… avrà bisogno di molto tempo per riprendere il ritmo partita. Io un rinforzino a centrocampo lo prenderei, Jojic mi piace più spostato all’esterno che in mezzo al campo.