HP vuole uno smartphone Android con 100 TB di memoria

563
0
CONDIVIDI

HP starebbe lavorando ad un nuovo progetto che prevede lo sviluppo di uno smartphone Android con 100 TB di memoria interna, sfidando ogni limite e provando a rivoluzionare la telefonia mobile reinventando l’architettura basilare stessa dei sistemi di elaborazione.

Il progetto nasce con l’intenzione di effettuare questa operazione sui server, ma non esclude che potrebbe essere allargata anche ai dispositivi mobili quali gli smartphone, che ad oggi creano diversi disagi proprio in merito alla memoria interna. L’architettura ideata è definita ‘The Machine‘, ed è basata su un tipo di memoria chiamata ‘memristor‘, che si munisce di ioni, invece dei normali elettroni, per rappresentare gli 1 e gli 0 del codice binario, e una tecnologia di comunicazione detta ‘silicon photonics‘.

La progettazione prevede anche una differente CPU e una struttura più coordinata con queste innovative tecnologie, oltre ad un sistema operativo ad hoc che permetta al tutto di girare nel modo più fluido possibile. Quindi, nel caso arrivasse, la palla passerebbe a Google, nel caso di Android, che dovrà riscrivere il software per adattarlo meglio alla nuova filosofia hardware.

Niente paura, la conclusione del progetto è stimata fra i 3 e i 10 anni, giusto il tempo per far attrezzare la concorrenza, tra cui Samsung ed Apple che in questi campi sono molto efficaci e concrete.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS