Caffè Macs: la nuova caffetteria privata di Apple a Cupertino

929
0
CONDIVIDI

Continua inarrestabile l’espansione della compagnia di Cupertino, la quale dopo il nuovo Apple Store di Tokyo, e i lavori al Campus 2, ha annunciato di voler conquistare anche il mondo culinario. Infatti grazie alle foto e tweet inviate dai dipendenti, siamo venuti a sapere che Martedì scorso, Apple ha aperto un nuovo Caffè Macs indipendente, all’angolo tra Bandley e Alves Dr. nella città di Cupertino. L’edificio è stato costruito a partire dal 2012 ed è stato posizionato nelle vicinanze del primo Campus della Mela morsicata.

La differenza sostanziale dalla mensa della Infinite Loop consta nel fatto che questa è accessibile sia ai dipendenti che ai visitatori, che abbiano ricevuto un autorizzazione da qualche lavoratore della società americana. Al contrario il Caffè Macs è off-limits per chiunque non faccia parte del personale Apple. Il perché di questa esclusione, può essere ricondotto alle affermazioni del direttore di Apple di Real Estate Facilities, Dan Whisenhunt. L’uomo, in un intervista del 2012, ha spiegato come la mensa in un primo momento fosse nata come luogo in cui i dipendenti potessero parlare del proprio lavoro, senza la paura di poter essere ascoltati da orecchie indiscrete.

L’edificio è stato realizzato utilizzando vetro, legno e acciaio, con un design recuperato da quello del Campus 2 di Apple, e grazie ad esso si adatta perfettamente con i negozi retail della Mela collocati alla destra di esso. Il merito della concretizzazione del progetto della caffetteria è attribuito a Foster + Partners, che è la stessa agenzia che si è occupata del progetto del Campus 2. Questa caffetteria rappresenta una prova per il Caffè che sarà inserito nel Campus 2 di Apple, per il quale si prevede che la cucina, il bar e la servery saranno 8 volte più grandi e disposti su 2 piani.

screen-shot-2014-06-12-at-10-27-59-am

Questo non è il solo bar della compagnia di Cupertino, infatti Apple ne gestisce un’altro ad Austin, TX, e altri localizzati nella zona di Cupertino. In vista dell’apertura del Caffè Macs, è stato riferito a tutti i dipendenti il seguente comunicato:

“All’angolo di Alves e Bandley, Alves Caffè Macs dispone di una versione più piccola del servery, della cucina del bar centrale per il caffè espresso, che sono stati progettati per il nuovo campus, così come i meravigliosi posti a sedere al coperto e all’aperto. Tra gli elementi distintivi del Alves Caffè Macs troviamo i bellissimi soffitti alti, le pareti in pietra, la facciata di vetro e i pavimenti del terrazzo, che sono tutti elementi distintivi del design del Apple Campus 2. Foster + Partners è l’azienda alle spalle di entrambi i progetti. “Volevamo far provare a tutti la sensazione del nuovo campus”, dice Dan Whisenhunt, che dirige la squadra del Real Estate e dello sviluppo di Apple. Alves Caffè Macs permetterà al team di assistenza alimentare di testare il design e il layout della cucina e della servery room in uno spazio ridotto. La cucina del nuovo campus sarà otto volte più grande e comprenderà due livelli. Il team è entusiasta di iniziare ad utilizzare le nuove strutture del Alves Caffè Macs, alcune delle quali sono state importate per la prima volta negli Stati Uniti dall’Europa. “Le macchine da cucina sono fenomenali e giocano un ruolo importante nella preparazione cibo. Tra le tante cose troviamo una macchina da caffè danese, controllabile dal iPhone del cliente e un impastatrice per il pane di origine italiana”, dice Francesco Longoni, il capo del team Food Services. “La cucina si presenta come un laboratorio”. Come Apple Campus 2, l’Alves Caffè Macs ha un target ecologico. E’ dotato di un compattatore a risparmio energetico in grado di ridurre il volume dei rifiuti del 85%. Alves Caffè Macs è raggiungibile a piedi o in bici da qualsiasi edificio della Infinite Loop, Green Valley, Bandley e Mariani. C’è inoltre un parcheggio sotterraneo e un servizio di navetta per il pranzo. Vi consigliamo di visitare l’edifico per avere un assaggio della futura esperienza culinaria di Apple.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS