Eugene: la prima “intelligenza artificiale” a superare il test di Turing

868
2
CONDIVIDI

Per la prima volta in assoluto un cervello elettronico è riuscito a superare il test di Turing. Questo test mira a riconoscere le capacità intellettive di un software. Se viene superato, l’intelligenza artificiale viene riconosciuta come un essere umano, ovvero capace di un avere un proprio pensiero. Il test viene effettuato da una commissione della Royal Society, che pone diverse domande ad una macchina e ad un essere umano, senza però averli davanti.

Se la commissione viene ingannata più del 30% delle volte, facendo credere loro che le risposte della macchina siano in realtà risposte dell’umano, allora l’intelligenza artificiale supera il test. Eugene, programma ideato da Vladimir Veselov (USA) e Eugene Demchenko (Russia), ha superato il test per la prima volta in assoluto totalizzando un netto 33%.

I due ideatori dicono che Eugene non è altro che un bambino di 13 anni in via di sviluppo, questo ovviamente per via dei suoi limiti conoscitivi. Questo risultato ci fa comunque ben sperare per il futuro. Presto intelligenze artificiali potranno avere capacità di pensiero molto vicine a quelle di noi esseri umani. È sbalorditivo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Qooo!

    Bufala, basta una ricerca veloce.

  • Stefano

    Skynet! Prepariamoci al giorno del giudizio ;)