Auto elettriche: 1.600 Km in più grazie alla batteria “aluminum-air”

1523
0
CONDIVIDI

Il concetto che si nasconde dietro le automobili elettriche è abbastanza chiaro: invece di utilizzare motori che vanno a benzina, le automobili elettriche utilizzano una classica batteria caricata elettricamente. Alcuni hanno già guidato su strada queste auto elettriche. Molti di loro ammettono però di soffrire di “ansia da autonomia“, ovvero del timore che la batteria della loro auto possa scaricarsi.

Quest’ansia da autonomia è in parte dovuta al fatto che nelle strade ci sono ancora poche stazioni che permettono la ricarica delle batterie elettriche. Il produttore di batterie Phinergy potrebbe aver trovato però la soluzione giusta a questa problematica. Modificando una Citroën C1 sfruttando questo nuovo sistema, che prevede l’installazione di una seconda batteria “aluminum-air“, si è riusciti ad ampliare la durata della batteria elettrica di 1.600 Km.

Secondo la CBCNews, la vettura modificata con il nuovo sistema di Phinergy ancora si basa principalmente sulla batteria agli ioni di litio. Quando questa si esaurisce entra però in azione la seconda batteria “aluminum-air”, che attira l’ossigeno dall’aria esterna mescolandolo con acqua aggiunta dall’utente. Questo mix produce una reazione chimica che genera idrossido di alluminio e, successivamente, corrente elettrica.

C’è solo un problema: la batteria aluminum-air non è ricaricabile. Se però gli utenti la ricaricano manualmente con acqua di rubinetto ogni mese, o due, la batteria può arrivare a durare anche 20 o 30 anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS