Apple assicura che iCloud non è stato compromesso

486
0
CONDIVIDI

Nella giornata di ieri numerosi utenti australiani hanno trovato i propri devices Apple bloccati a causa di un furto di ID ad opera di un singolo o di un gruppo di hacker che rispondono al nome di Oleg Pliss. Dopo un’attesa di oltre 24h, la società di Cupertino ha diramato una breve nota nella quale spiega come iCloud non sia stato in alcun modo compromesso e quindi i dati degli utenti colpiti sarebbero quindi stati sottratti in altro modo. Apple ricorda poi di non utilizzare gli stessi username e password in diversi servizi per evitare inconvenienti del genere. Nell’ incidente è stato inoltre coinvolto PayPal in quanto il pirata chiedeva di versare del denaro attraverso questo servizio per riavere i propri account anche se la mail indicata per il pagamento non era collegata ad alcun account attivo. Che si sia trattato solo di uno scherzo organizzato da un hacker eticamente corretto e preoccupato di sensibilizzare questi utenti circa il tema della sicurezza dei dati online?!

 

icloud hacker

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS