Con i Google Glass al ristorante: allontanata

134
0
CONDIVIDI

Negli Stati Uniti i Google Glass continuano a suscitare pareri contrastanti. Nonostante Google pochi mesi fa abbia rilasciato una sorta di manuale d’utilizzo dei Glass, per suggerire agli Explorer cosa fare e cosa non fare con gli occhiali smart, i problemi nei locali pubblici non tendono a diminuire. La privacy resta un punto fondamentale da affrontare per Mountain View, soprattuto nella percezione che i Google Glass provocano a chi non ne conosce il funzionamento. La paura di essere fotografati e ripresi di continuo mette sulla difensiva una parte di popolazione che non ha mai avuto a che fare con i Google Glass. L’ultimo episodio di questo tipo è successo a New York. Il mese scorso l’explorer Katy Kasmai è entrata in un ristorante, il Feast, indossando i suoi Glass. Appena seduta, però, è stata costretta ad abbandonare il tavolo. O meglio, ha scelto di andarsene dal ristorante vista la richiesta di togliere i Google Glass avanzata dal personale di servizio. In pratica i camerieri hanno fatto notare a Kasmai che i Google Glass possono essere potenzialmente pericolosi per la privacy e che, già in passato, diversi clienti del ristorante si erano lamentati per la presenza di persone con gli smartglasses prodotti da Big G.

Google Glass Feast

“Sono stata per la prima volta in questo posto, Feast, a New York City. Mi è stato chiesto di togliere Google Glass perché i clienti hanno detto in passato di essere preoccupati per la privacy. Non mi era mai successo in un anno con Glass. Me ne sono andata”.

La polemica sull’episodio è poi esplosa sul web dove la ragazza ha commentato negativamente su Google il ristorante assegnando una sola stessa nella valutazione del locale. Dopo di lei, anche altri explorer hanno cominciato a recensire negativamente il locale per quanto accaduto, facendo di fatto crollare la valutazione del Feast su Google. A questo punto è anche intervenuto il proprietario del ristorante, che ha dichiarato al blog EV Grieve:

“La prima cosa che compare cercando “Feast” su Google è un rating di 3,1 stelle e questo ci danneggia. Circa la metà delle persone che ci hanno recensito non sono mai venute da noi, lasciando comunque un voto negativo. È un comportamento scorretto e una violazione dei termini di utilizzo imposti da Google per le recensioni”.

Dopo l’intervento del proprietario la polemica non si è calmata e su Google le recensioni sono cresciute, divise tra ha apprezzato la scelta della proprietà del ristorante e chi, invece, è d’accordo con la possibilità di indossare i Google Glass in un locale pubblico, esattamente come si porta senza problemi uno smartphone. Il manager del locale ha comunque ammesso che la decisione è stata presa soltanto in relazione a qualche lamentela precedente. “Non è escluso però – ha confermato alla stampa USA – che potremo modificare la nostra scelta in futuro”. 

Rating Feast

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS