A EXPO 2015 l’edificio che “mangerà” lo smog

1528
0
CONDIVIDI

Nonostante tutti i vari tentativi di sabotaggio, con tangenti a fare sempre da protagoniste quando si tratta di appalti da assegnare, l’EXPO 2015 sarà una vetrina molto importante per il nostro malconcio paese. Italcementi Group ha annunciato la costruzione di un edificio tecnologicamente avanzato, che farà parte del Padiglione Italiano a Expo 2015. Sarà realizzato con cemento i.active BIODYNAMIC, nome che racchiude le sue innovative caratteristiche. Il materiale in questione ha infatti proprietà fotocatalitiche, ottenute grazie al principio attivo TX Active brevettato da Italcementi.

L’ossido di titanio presente nel cemento permette un’accelerazione dell’ossidazione degli inquinanti nell’aria, rendendoli innocui per l’ambiente e per l’uomo. Stando ad uno studio, le superfici rivestite con il prodotto di Italcementi riducono di circa l’70% l’ossido di azoto contenuto nell’aria. L’ossido di azoto contribuisce pesantemente alla formazione delle polveri sottili ad altezza piuttosto bassa.

Diana Bracco, presidente di Expo 2015 e Commissario per il Padiglione italiano, ha dichiarato:

“L’Esposizione Universale del 2015 è una grande opportunità per il rilancio generale d’Italia; sarà l’occasione per il nostro Paese di mostrare la sua eccellenza in una vasta gamma di settori, dalla produzione alla tecnologia e alla scienza. Il nostro Padiglione sarà una finestra sul passato, il presente e il futuro dell’Italia . L’innovazione sarà uno dei fattori chiave dell’Expo di Milano. Vogliamo che il padiglione italiano rappresenti l’opportunità di mostrare le capacità di innovazione delle nostre imprese e per promuovere lo sviluppo di prodotti sostenibili e di tecnologie eco-compatibili.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS