HP taglia altri 16.000 posti di lavoro

426
0
CONDIVIDI

Hewlett-Packard ha registrato un aumento dei profitti nell’ultimo trimestre, ma questo non è bastato ad impedire l’ennesimo taglio al personale. HP ha già licenziato 34.000 dipendenti come parte di un piano per aumentare i profitti. Ora taglierà altri 11.000/16.000 posti di lavoro per rendere la propria forza lavoro “più competitiva”, almeno questo dicono loro. L’annuncio in questione è stato dato in occasione della pubblicazione dei risultati fiscali per il trimestre conclusosi lo scorso 30 aprile.

HP ha registrato un profitto pari a 1,27 miliardi di dollari, in crescita del 18% rispetto all’anno precedente. Il fatturato totale è pari a 27,3 miliardi dollari, in calo dell’1% rispetto allo scorso anno. Il ramo PC e laptop continua a registrare ottimi risultati, con un fatturato in aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS