Bebop Parrot: il drone controllabile con Oculus Rift

1267
0
CONDIVIDI

Parrot azienda produttrice di droni ha presentato recentemente il suo modello più avanzato il Bebop. Il suo nuovo prodotto infatti monta una videocamera HD, il sistema GPS integrato, una serie di sensori per la stabilizzazione delle immagini e una novità assoluta la compatibilità Oculus Rift. Il drone utilizza una telecamera da 14 megapixel che registra in full HD e il video registrato può essere visualizzato in tempo reale su smartphone o tablet, dispositivo che viene utilizzato per controllare il drone tramite app iOS o Android.

Il Bebop può essere inotre utilizzato, aggiungendo l’optional Skycontroller, che consiste in un kit con quattro antenne che tramite connessione Wi-fi aumentano la portata del velivolo a circa 2 km. Unico neo in questo la batteria, Bebop ha un’autonomia massima di 12 minuti. La Parrot ha voluto concentrare la gran parte dei suoi sforzi sulla qualità video e la stabilità del velivolo sfruttando il sistema GPS incorporato e, sfurttando una serie di sensori, tra cui un accelerometro, un giroscopio e un magnetometro, per garantire la stabilità del video.

Il sistema Skycontroller può essere collegato ad un televisore, ad un monitor o altro schermo per vedere il video del drone. I piloti più avventurosi, se possiamo definirli cosi possono utilizzare questo sistema di controllo con la cuffia Oculus Rift, la vera novità di Bebop. L’Oculus può essere collegato al controller tramite una presa HDMI ed i piloti possono utilizzare l’auricolare per controllare la posizione della fotocamera. Il nuovo Bebop con sistema Skycontroller sarà disponibile nel quarto trimestre del 2014. Non si conosce ancora il prezzo di entrambi i dispositivi , ma il CEO Henri Seydoux ha dichiarato che il prezzo dell’intero pacchetto sarà superiore ARDrone,  che attualmente viene venduto a 300 dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS