Tuchel lascia il Mainz: “E’ un passo necessario”

45
0
CONDIVIDI

 

Thomas Tuchel non sarà più il tecnico del Mainz. Dopo 5 stagioni alla guida dei biancorossi e la qualificazione all’Europa League guadagnata ieri dopo il successo contro l’Amburgo, il tecnico ha chiesto alla società di rescindere il contratto che lo lega fino al 2015.

Al Mainz la decisione di Tuchel ha “rovinato” la festa per la qualificazione in Europa, con tifosi e squadra che sono rimasti spiazzati dalla decisione del loro allenatore che non si è presentato neanche in conferenza stampa  nel post partita. E’ stata la società, tramite il presidente Heidel, a rendere pubblica la decisione del proprio allenatore:

“Tuchel non sarà più il nostro tecnico”ha dichiarato Heidel “quattro settimane fa ci ha comunicato questa decisione. E’ stato per noi un allenatore importante ed entrambi siamo cresciuti tantissimo. E’ un momento delicato per noi e presto ci incontreremo con il tecnico per parlare del suo contratto. Capisco l’emozione e il sentimento ma i contratti sono contratti e non possiamo rescindere un accordo senza una motivazione valida”. 

Sulla sua pagina di Facebook, lo stesso Tuchel nella giornata di oggi ha voluto chiarire ulteriormente la sua posizione scrivendo ai suoi tifosi una lunga e commovente lettera:

“Ho preso questa decisione lo scorso autunno perchè sento che questo è un passo decisivo per la mia carriera. Si arriva ad un punto in cui c’è bisogno di cambiare e io sento che il momento è questo. La società è stata avvertita lo scorso gennaio e spero che si arrivi ad una risoluzione amichevole del contratto. Tra di noi c’è sempre stato il massimo rispetto e ogni volta che sono stato contattato da altri club ne ho sempre parlato con la società. Spero che adesso la società capisca le mie ragioni. Auguro al club i più grandi successi e le migliori fortune, in questa città sono diventato un uomo e un allenatore migliore”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS