Ultima giornata di Bundesliga, in coda tremano in tre

42
0
CONDIVIDI

 

Si conclude oggi pomeriggio il 51° campionato di Bundesliga tra speranze, sogni e grandi incubi. Le speranze sono legate sia al discorso europeo che quello salvezza, in un incrocio pericolosissimo e che potrebbe regalare tante sorprese.

Sperano tutte e tre le squadre di coda di raggiungere il terzultimo posto valido per lo spareggio. Braunschweig, Norimberga e Amburgo, separate da un solo punto, giocano tutte e tre in trasferta rispettivamente contro Hoffenheim, Schalke 04 e Mainz. Compito difficile portare a casa qualche punto soprattutto per l’Amburgo, che gioca in casa di un Mainz che deve vincere assolutamente per assicurarsi la sua presenza in Europa League. I Dinos sono disperati ma vogliono evitare la prima retrocessione della loro storia. Persino il sindaco di Amburgo accompagnerà la squadra in una trasferta che potrebbe rivelarsi storica. Il tecnico Slomka ci crede e recupera per l’occasione anche il capocannoniere Lasogga che ritorna dopo oltre un mese per l’ultimo atto. Con lui ritorna in difesa anche Djourou. In casa Mainz non si vuole far scappare l’Europa e senza Choupo-Moting ( influenza) si affida al rientrante Nicolai Muller per regalarsi un sogno.

Cerca di portare ottimismo anche il tecnico del Norimberga, Prinzen, che si affida alla “grande storia del club” per cercare il miracolo salvezza. Per vincere a Gelsenkirchen servirà una vera impresa ma tutto è possibile e lo scorso anno l’Hoffenheim si guadagnò lo “spareggio” andando a vincere in casa del Borussia Dortmund. Mancheranno ancora in tanti in casa Norimberga ma forse potrebbero esserci i recuperi “miracolosi” di Hasebe e Petrak. Lo Schalke ha bisogno di 1 punto per essere sicuro del terzo posto e non vuole assolutamente lasciarsi sfuggire la Champions League diretta. Ritornerà Howedes al centro della difesa e saranno sicure anche le presenze di Ayhan e Farfan. 

Spera anche il fanalino di coda Eintracht Braunschweig che contro l’Hoffenheim cerca di recitare il suolo di terzo incomodo. L’Hoffenheim non ha più nulla da chiedere al campionato ma in casa è capace di battere chiunque. I Leoni se la giocheranno senza paura con ben 6000 tifosi al seguito cercando la vittoria in trasferta che manca dal 5 di ottobre contro il Wolfsburg. Gisdol però non vuole regalare niente a nessuno e dopo un campionato ricco di soddisfazioni vuole chiudere con una vittoria davanti al proprio pubblico. Mancherà Modeste per squalifica mentre potrebbe essere l’ultima con la maglia biancoblù per Firmino e per Kevin Volland.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS