Google sta lavorando ad un launcher davvero innovativo

1309
0
CONDIVIDI

L’ecosistema Android è in continua evoluzione, grazie alle moltissime case produttrici di smartphone, tablet e da poco anche di dispositivi indossabili che ogni anno rilasciano software con interfacce grafiche diverse e colorate. È da sempre infatti un pregio del sistema operativo di BigG la personalizzazione, la possibilità data all’utente e non solo di modificare il proprio telefono in base alle proprie esigenze, ai propri gusti. Tutto questo però, la voglia di modificare, deve partire dalla base, dal creatore della “magia”. Google ci ha abituati, negli anni, a versioni di Android sempre più intuitive e con utility davvero comode (lo swype dall’alto per il controllo di Wifi, Bluetooth e molto altro in Android 4.3 ne è un esempio). Oggi vi vogliamo parlare di un rumor davvero interessante che mostra come Google stia lavorando molto al launcher della prossima versione di Android. Sarà un launcher diverso, con una filosofia di base modificata rispetto ai precedenti anni. Per farvi capire di cosa sto parlando, ecco un breve video di come il launcher potrebbe cambiare.

Piaciuta l’anteprima? Cerchiamo ora di approfondire la questione partendo dai tasti touch sulla parte inferiore del display.

nexusae0_image_thumb1

Sin dall’introduzione di Android Honeycomb, i tasti touch presenti nella versione stock di Android erano 3: indietro, home e multitasking. Con questo nuovo launcher, il tasto home scompare a favore di un tasto “Google” che ci permette di entrare in Google Now in pochissimi secondi. Probabilmente, questo tasto ci nasconde molto di più, forse una maggiore integrazione delle funzionalità di ricerca nelle diverse applicazioni di sistema (ne abbiamo già parlato qui).

Nel video, notiamo come quando si ritorni al launcher venga mostrata la pagina del multi-tasking. Niente home in poche parole. Pensandoci bene, tutto quadra con la sostituzione del tasto home sulla barra inferiore. Google probabilmente vuole dare maggiore importanza al multi-tasking lasciando “libertà” all’utente solo nelle pagine a seguire. Non si vede nulla riguardo il drawer, quel luogo dove sono riunite tutte le applicazioni installate; probabilmente Google sta pensando ad un launcher in stile iOS, dove tutto è presente in un unico luogo, senza drawer. Infine, le notifiche: queste sembrano integrate completamente in Google Now mostrando, tra l’altro, lo stesso stile dell’applicazione.

nexusae0_wm_appgrid_thumb

Tiriamo dunque le fila del discorso. Il nuovo launcher in sviluppo presso Google sembra davvero interessante. Il multi-tasking al “centro del mondo” non è forse la cosa migliore (secondo il mio modesto parere) mentre l’addio del drawer sarà un altro passo avanti per rendere Android sempre più intuitivo. Google Now è praticamente dappertutto a quanto sembra, dall’integrazione con tutte le app di sistema fino alle notifiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS