De Benedetti pentito di aver rifiutato l’offerta di Wozniak

1238
2
CONDIVIDI

Durante un’intervista su Radio24, il noto imprenditore italiano Carlo De Benedetti è tornato a parlare di quello lui stesso definisce come il più grande errore della sua vita. Intorno alla fine degli anni ’70, De Benedetti, che aveva da poco preso le redini dalla Olivetti, ebbe un incontro in California con uno dei fondatori dell’allora “Apple Computer Company”, Steve Wozniak, il quale offri il 20% della neonata società in cambio di un finanziamento di 200.000 dollari. In quegli anni sfortunatamente alla Olivetti le cose non andavano a gonfie vele e De Benedetti si vide costretto a rifiutare l’offerta.

Ripensando a quei giorni, l’imprenditore ammette di aver voglia di spararsi tutte le mattine: grazie a quella piccola somma l’imprenditore sarebbe potuto diventare uno dei maggiori soci dell’azienda, considerando inoltre che quel 20% al giorno d’oggi varrebbe circa 100 miliardi di dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • off

    Quindi non ha mai avuto capacità imprenditoriali ne fiuto per gli affari… ma ha fatto una bella carriera lo stesso in Italia

    • Federico Teruzzi

      Siamo Italia non ci stupiamo! E poi non è detto che la Apple sarebbe diventata la società di oggi con il 20% in mano a certe persone :D!