La Turchia intercetta il traffico web, afferma Google

759
0
CONDIVIDI

La situazione in Turchia si fa sempre più spinosa. Dopo aver bloccato gli accessi a Twitter e YouTube, il governo turco sembra stia intercettando il traffico web. Google, con un post su uno dei propri blog, afferma di aver ricevuto segnalazioni credibili di un tentativo di spionaggio da parte del governo turco. In parole povere la Turchia starebbe spiando i server DNS di Google per intercettare e monitorare il traffico web degli utenti, che si affidano ancora a questi DNS per provare ad accedere ai siti bloccati dal governo.

Google avvisa così i turchi della concreta possibilità che il loro “viaggio sul web” venga spiato. I vari social network Twitter e YouTube sono stati bloccati su decisione del primo ministro Recep Erdogan, protagonista di un pesante scandalo legato ad un episodio di corruzione, emerso proprio grazie a tali social.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS