Il giorno del Bayern, può arrivare il Meisterschale

49
0
CONDIVIDI

Con ben otto giornate di anticipo, neanche a dirlo un altro record, il Bayern Monaco può laurearsi campione di Germania per la ventiquattresima volta. Mai nessuno nella storia della Bundesliga era riuscito a vincere il Meisterschale a marzo, dimostrazione di quanto sia forte e senza avversari questo Bayern targato Pep Guardiola.

I bavaresi dovranno vincere alla Coface Arena di Mainz e sperare che il Borussia Dortmund non faccia lo stesso nella trasferta di Hannover. Solamente in questo caso i bavaresi possono iniziare a festeggiare o, in caso contrario, bisognerà attendere la prossima giornata di campionato. Il Bayern arriva a Magonza sulla forza di 50 risultati utili consecutivi e ben 17 vittorie consecutive. Di contro troverà un Mainz lanciatissimo in campionato e che non perde da 10 turni. Due squadre in grande salute che regaleranno di sicuro un grande spettacolo. In conferenza stampa il tecnico del Mainz, Tuchel, ha dichiarato che la sua squadra affronta il Bayern nel miglior momento della stagione. i tifosi ci credono e per conquistare il titolo Guardiola e i suoi sanno bene che servirà una grande partita. Ultima vittoria dei padroni di casa il 27 novembre del 2011. In quel caso finì 3-2. Nelle ultime sette gare a Magonza, il Bayern ha vinto 4 volte e perso 3. Ulteriore dimostrazione di quanto sia difficile superare l’ostacolo Mainz.

Anche le altre gare sono tutte combattute e incerte. Campo principale sarà Stoccarda, dove i padroni di casa di Stevens attendono un Amburgo in disperata ricerca di punti. Sarà una gara insolita quella della Mercedes Benz Arena, tra due grandi del calcio tedesco costrette a lottare per non retrocedere. Chi perde stavolta però, dovrà davvero iniziare a tremare. Amburgo che recupera Lasogga in avanti mentre i biancorossi di casa riabbraccio Ibisevic dopo la squalifica. pronti per un thriller emozionante fino alla fine.

Deve battere un colpo invece il Bayer, che rischia seriamente di perdere la Champions se non batte in casa l’Hoffenheim. Squadra pericolosa quella di Gisdol ma dopo 6 gare senza vincere i rossoneri non possono fare sconti a nessuno. Considerando la propensione offensiva di entrambe le squadre, ci sarà da divertirsi.

Partita importante, anche per le sorti del campionato, quella di Hannover. I sassoni di Korkut ricevono un Borussia Dortmund reduce da due sconfitte consecutive tra campionato e Champions League. Mancheranno sia Rudnevs che Diouf ma in avanti giocherà Ya Konan, autore del gol vittoria due stagioni fa contro il Dortmund. Fu quella l’unica vittoria dell’Hannover contro il Borussia, negli ultimi 11 scontri diretti.

Per la lotta Champions League si attendono le vittorie di Schalke e Wolfsburg impegnate contro Braunschweig e Augsburg. Chi rischia di più sono sicuramente i Lupi di Dieter Hecking che ospitano una delle compagini più belle e in salute del campionato. In trasferta poi, i ragazzi terribili di Weinzierl, sono capaci di qualsiasi risultato.

Ultimo incontro quello, spettacolare, tra M’gladbach e Berlino. Il Borussia si è ripreso dopo il blitz di Dortmund mentre i biancoblù di Luhukay sono in crisi nera. Al Borussia Park i bianconeri di Favre non vincono da 6 turni. Per la legge dei grandi numeri, è arrivato il momento di far tornare a festeggiare i propri tifosi. Attenti però ad un Hertha ferito che si affiderà in avanti a Ramos e al rientrante Allagui. I capitolini si giocano le ultime chance di Europa League.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS