Pagamenti mobile con NFC abbandonati da Best Buy e 7-Eleven

1051
1
CONDIVIDI

A malincuore, i rivenditori americani Best Buy e 7-Eleven hanno iniziato lo spegnimento dei terminali NFC presenti nei vari negozi per effettuare pagamenti con mezzi mobile. La mossa, che comporterà gravi ripercussioni sulle attività di Google (che investe molto in ciò), è stata resa necessaria a causa delle ingenti spese. I costi di mantenimento di determinate tecnologie, servizi, adeguamenti, aggiornamenti e lke percentuali nelle transazioni minime hanno reso il fatto necessario.

Oltre ai fattori economici, però, potrebbe essercene uno commerciale. I due store potrebbero pensare ad abbandonare il metodo NFC in favore di uno costituito da lettori di codici a barre, come succede con Starbucks. Questa mossa sarà forse il colpo decisivo per Google Wallet e l’utilizzo dell’NFC nei pagamenti mobile. Sono stati trovati ormai metodi molto più semplici e meno dispendiosi (vedi l’utilizzo del Wifi o iBeacon) che richiedono meno e offrono lo stesso. Che sia la fine dell’NFC in questo campo?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Federico Teruzzi

    Peccato, forse la tecnologia non era ancora matura per arrivare sul mercato consumer. Spero sempre che prima o poi scompaiano le carte di debito/credito a favore di sistemi come questi…