Huawei è tra le aziende con più richieste di brevetti in Europa nel 2013

558
0
CONDIVIDI

Huawei è tra le prime aziende per richieste di brevetti nella classifica stilata dall’Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO). L’azienda si è classificata undicesima con ben 1.077 domande di brevetto presentate all’Ufficio Europeo nel 2013, confermando il suo forte impegno per la tutela della proprietà intellettuale quale motore dell’innovazione. Nel 2013, l’EPO ha ricevuto un totale di 266.000 domande di brevetti, 1.077 dei quali sono stati assegnati a Huawei. All’azienda sono stati assegnati in totale 7.300 brevetti in Europa (dicembre 2013).

Fornendo un continuo contributo attraverso i suoi innovativi brevetti per il settore, Huawei investe ogni anno oltre il 10% del suo fatturato in ricerca e sviluppo (R&D).

Cindy Bian, Patent Counsel for the Intellectual Property Rights Department di Huawei, ha dichiarato:

“Huawei è tra le aziende nel mondo che realizzano più brevetti. A livello globale, a Huawei sono stati concessi oltre 36.500 brevetti (dicembre 2013). La posizione nella classifica europea evidenzia la nostra attenzione all’innovazione e il nostro impegno all’interno del mercato europeo.”

La società sta sostenendo da anni un sistema di licenze di DPI unificato a livello mondiale coinvolgendo aziende, istituti di ricerca, università e politici, in una collaborazione per lo sviluppo di una piattaforma globale per l’innovazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS