Come registrare l’audio in riproduzione sul Mac

2162
0
CONDIVIDI

Su Windows è molto facile registrare l’audio in riproduzione su un file audio, e molti utenti che sono passati a Mac magari si trovano a disagio per la mancanza di un programma predefinito per fare ciò. Oggi però vi spieghiamo un semplice metodo, per registrare l’audio in riproduzione sul Mac, proveniente da qualsiasi altra applicazione.

Vi vogliamo ricordare però che registrare un brano completo da un servizio di streaming come Spotify e simili viola le condizioni d’uso. Perciò “è bene precisare che anche se lo si impiega per finalità private si infrange la licenza d’uso del servizio, per cui lo spieghiamo a scopo didattico e divulgativo, solo per farvi conoscere più da vicino alcune possibilità del Mac, ma non ne consigliamo l’impiego pratico. La pirateria è perseguibile legalmente e non è intenzione dell’autore incitare ad atti contrari alla legge”. 

Iniziamo subito:

  1. Per prima cosa bisogna scaricare e installare 2 app gratuite:  Soundflower e Audacity.
  2. Fatto ciò aprite Soundflower (che apparirà nella barra dei menù).
  3. Fate adesso alt-click sull’icona dell’audio nella barra dei menù e selezionate come dispositivo di uscita “SoundFlower (2ch)”.
  4. A questo punto aprite Audacity e selezionate come dispositivo di registrazione (accanto icona microfono) “SoundFlower (2ch)”.
  5. A questo punto fate partire la registrazione su Audacity, cliccando l’apposito bottone (il cerchio rosso).
  6. Fate partire la riproduzione dall’app che vi interessa registrare, e aspettate che finisce (ovviamente non lo sentirete perché avete cambiato dispositivo di output).
  7. Una volta terminata cliccate sul tasto stop, andate su file > esporta e salvate nel formato che preferite.
  8. Ricordatevi alla fine di rimettere gli “altoparlanti interni” come dispositivo di uscita (alt-click sull’icona dell’audio).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS