Sky Online: la TV via satellite sul proprio computer

2711
3
CONDIVIDI

“La televisione che avete sempre sognato sta per arrivare sul vostro computer”, sono queste le parole con cui Sky, la piattaforma televisiva a pagamento più importante d’Europa, capitanata da Rupert Murdoch, ha annunciato ufficialmente il suo nuovo servizio Sky Online, che punta a rivoluzionare l’esperienza dell’intrattenimento, puntando sui computer e sulla potenza della rete. Se Sky Go ha affascinato gli appassionati di sport, gli manti del cinema e i seguaci delle serie tv, con la possibilità di vedere i programmi anche da tablet e smartphone ovunque voi siate, Sky Online promette di allargare i contenuti non solo sul web, ma anche a chi non è abbonato o per chi non possiede una parabola, offrendo programmi in streaming e facendo concorrenza ai vari Netflix, Hulu, in arrivo dall’America proprio in questo 2014, e non ultimo, soprattutto per il successo riscosso nel suolo italiano, Mediaset Infinity.

E’ un progetto del quale si parla già da tempo, ma che è stato definitivamente presentato e comunicato in tutte le sue peculiarità all’utenza italiana proprio nella giornata di ieri, con quello che è a tutti gli effetti un teaser. Il progetto partirà ufficialmente a fine marzo, ma già da oggi è possibile pre-registrarsi, con la possibilità di ricevere le prime informazioni sul servizio e, probabilmente, anche qualche contenuto in più, grazie alle svariate promozioni Sky. La fruizione di Sky Online sarà possibile anche attraverso console, PlayStation 4 e Xbox One, dando un tocco di futuro in più al servizio.

L’idea attira non solo perché è possibile poter avere sui propri dispositivi tutta l’esperienza Sky, ma anche per la scomparsa di un abbonamento vero e proprio. Le cifre esatte dei prezzi non sono state ancora annunciate, ma dalle notizie trapelate risulta che sarà possibile accedere all’offerta con dei pacchetti, quindi con l’acquisto di un abbonamento per genere, prolungato per un certo periodo di tempo, o attraverso pagamento singolo per alcuni eventi selezionati. Quest’ultima opzione è abbastanza interessante poiché, secondo le analisi effettuate su campioni di telespettatori, molti non si abbonano ad un certo tipo di pay TV per la paura di trascurare programmi e canali, acquistati inutilmente. Si è notata molto, soprattutto negli ultimi anni, la richiesta di pacchetti specifici per genere o tematica, come ormai sia Sky che Mediaset Premium hanno iniziato a vendere. Con il sistema web però, sarà possibile rendere tutto questo ancor più dinamico.

Schermata 2014-03-05 alle 04.25.39

Per quanto riguarda la durata degli abbonamenti, dalle voci si parla di un mese, unità di misura standard per questo genere di servizi, che rende comodo anche il pagamento e, nel caso se ne sentisse il bisogno, la disdetta dell’uso. Il costo non dovrebbe cannibalizzare quello che è il core business di Sky, ovvero la parabola e il decider che tutti conosciamo.

Di seguito vi lasciamo la composizione dei primi pacchetti comunicati:

  • Cinema: un archivio di 600 pellicole on demand, a cui si aggiungono tutti i film in programmazione su Sky Cinema 1, Sky Cinema Hits, Sky Cinema Family, Sky Cinema Passion, Sky Cinema Comedy, Sky Cinema Max, Sky Cinema Cult, Sky Cinema Classics. Tra i titoli anche film recenti e di successo, come “Django Unchained” oppure “Educazione Siberiana”;
  • Serie TV: la diretta dei canali FOX, a cui si aggiunge la disponibilità on demand delle full-season già trasmesse da SKY, come “Game Of Thrones”, “Grey’s Anatomy”, “American Horror Story”, “The Walking Dead” e molti altri;
  • Sport: al momento unico ambito ad evento singolo, non comprende Serie A e B, ma la Champions League, l’Europaleague, i Mondiali di Calcio, la Formula 1 la Bundersliga e molto altro.

Per quanto riguarda reality e documentari, molto amati dal pubblico di Sky, non è ancora dato sapere come, e se, arriveranno.

Qui sotto le parole di Riccardo Balestiero, Head of OTT & New Media di Sky Italia:

“Sky Online è un modo nuovo di conoscere il mondo Sky e offre una panoramica della grande qualità e della varietà della sua programmazione. E’ un servizio pensato per intercettare la domanda di un pubblico completamente nuovo; giovane, tecnologicamente evoluto, che utilizza la rete come principale modalità di accesso al proprio intrattenimento. Al contrario di altri servizi sul mercato, Sky Online punta sulla freschezza e la qualità dei titoli, piuttosto che su vecchie library o programmi d’archivio e per lo sport ci sarà la grande esclusiva della Uefa Champions League nella stagione 2014-2015. Perché sappiamo che  sul web le persone cercano soprattutto i migliori contenuti e le ultime novità”.

Vi lasciamo al video di presentazione di Sky Online:

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • robroberto89

    finché non mi metteranno tutte le serie TV in inglese sub Ita a 24 ore dall’uscita in America, continuerò a utilizzare altri sistemi.. riescono a farlo siti gratuiti.. Perché nn ci riesce Sky?

    • Diego Tomasoni

      Perché ci sono mille diritti d’autore e clausole che, in concreto, si traducono in soldoni da esborsare

      • robroberto89

        siti come Italiansubs e subfactory esistono per un motivo.. ci sono migliaia di persone che vogliono godersi serie TV straniere subito e in lingua originale.. personalmente sarei disposto a pagare un mensile invece di cercare ogni gg la versione giusta per il sottotitolo disponibile… per i diritti d’autore mi sembra una scemenza.. che cambia se in Europa va in onda 1 gg dopo o una settimana? sono solo soldi che perdono. ripeto Sky ha la possibilità di farlo.. si deve sbrigare prima che arrivi Netflix.. se mai arriverà