Meier all’ultimo respiro, Stoccarda in caduta libera

41
0
CONDIVIDI

Francoforte – Stoccarda   1 – 1

Francoforte : Trapp – Jung – Zambrano – Madlung – Oczipka – Russ – Flum – Aigner – Meier – Barnetta – Joselu   All. Veh

Stoccarda : Ulreich – Sakai – Niedermeier – Rüdiger – Schwaab – Boka – Gentner – Leitner – Maxim – Cacau – Harnik   All. Schneider

Arbitro : Deniz Aytekin

Marcatori : 31′ Harnik (S) – 80′ Rosenthal (F) – 89′ Meier (F)

Non sembra avere fine la crisi dello Stoccarda che perde 2-1 anche a Francoforte senza riuscire a sfruttare le lacune degli uomini di casa, reduci dalla delusione successiva alla rocambolesca quanto immeritata eliminazione dall’Europa League e dalle fatiche fisiche che ha comportato l’impegno di Giovedì.

Settima sconfitta consecutiva per gli uomini di Schneider e lotta per non retrocedere che si fa sempre più dura e che li vede a pari punti con altre tre squadre, appena sopra il Braunschweig. L’impressione è che una se non entrambe le due nobili decadute Amburgo e Stoccarda possano davvero retrocedere se non dovesse arrivare in fretta un cambio di rotta, che fino all’80’ del match odierno di Francoforte poteva giungere per Cacau e compagni, niente da fare invece, i rossi perdono ancora e subiscono in maniera imbarazzante il ritorno negli ultimi minuti di una squadra stanca ma sicuramente con l’organico giusto per far male.

Come detto la partita inizia bene, lo Stoccarda trova delle buone trame di gioco e al 31′ colpisce con Harnik che raccoglie un pallone dal vertice sinistro dell’area di rigore e colpisce rasoterra sul primo palo Trapp. Nel secondo tempo il Francoforte reagisce e trova il pareggio sfruttando l’imbarazzante tattica del fuorigioco applicata dallo Stoccarda, Rosenthal si trova da solo di fronte a Ulreich e lo brucia in uscita. Sopraggiunge la paura per gli ospiti e ben presto arriva anche la sconfitta, firmata Meier, anche lui bravo a sfruttare le nefandezze di una difesa non da prima divisione.

Grazie ai 3 punti odierni il Francoforte si tira fuori dalle posizioni scomode e cancella parzialmente la delusione Europea, la prossima giornata ad Amburgo si cercano conferme.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS