Fin, l’anello 2.0 che trasforma la nostra mano in un display touchscreen

1926
0
CONDIVIDI

I display touch-screen sono probabilmente uno dei metodi più rapidi per interagire con un qualsiasi dispositivo. Con la crescente diffusione di smartphone e tablet, nonché con la standardizzazione delle gesture, il primo impatto con un nuovo dispositivo raramente risulta essere problematico, probabilmente neanche nel caso in cui il “dispositivo” da toccare sia la nostra mano. Sebbene quanto detto possa sembrare strano, trasformare la nostra mano in un display touch-screen è la capacità di un piccolo anello, Fin, progettato dall’indiana RHL Vision. Questo dispositivo, da infilare sul pollice, collegandosi tramite bluetooth a smartphone, tablet, PC e TV , riesce a trasmettere i gesti fatti sulla nostra mano al dispositivo collegato.

Attualmente Fin ha cinque gesture pre-programmate; nella sua versione finale gli utenti saranno però in grado di personalizzare le gesture grazie ad una apposita applicazione. La batteria dovrebbe garantire un autonomia di un mese (se utilizzato per circa otto ore al giorno). Salvo imprevisti, la disponibilità di Fin dovrebbe partire da settembre 2014, mentre il prezzo di vendita dovrebbe aggirarsi intorno ai 120 $. Insieme al dispositivo, RHL Vision ha in programma di lanciare un kit di sviluppo software per permettere la creazione di diverse applicazioni destinate ad espandere le funzionalità di Fin. Se volete maggiori informazioni sul progetto o su come supportarlo potete recarvi sulla piattaforma di crowdfunding indiegogo o direttamente sul sito ufficiale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS