La peggior password del 2013 non è Password

1081
0
CONDIVIDI

Vedere che anche oggi le persone inseriscono password poco sicure su conti on-line è davvero sorprendente. L’impiego di parole o codici che possono essere indovinate facilmente da qualsiasi mal intenzionato voglia accedere ad un profilo protetto è purtroppo ancora molto diffuso. Ogni anno SplashData compila una lista di account violati per determinare le peggiori dell’anno.

La peggiore del 2013 non è più password, nell’anno appena passato il codice 123456 si è posizionato al primo posto in questa spieciale classifica Questo va a dimostrare che ci sono un sacco di persone che pensano che i primi sei numeri sulla tastiera costituiscono il codice da inserire. Password era stata la peggiore nel 2012, quest’anno si è solo scambiata di posto con 123456. Al terzo posto una successione di numeri, questa volta da uno a otto.

Una caratteristica interessante da notare è che le parole segrete vengono scelte in funzione di cosa si sta proteggendo, come nel caso di Adobe dove troviamo adobe123 e photoshop, entrambe non erano in classifica nel 2012. Alcune hanno mantenuto le loro posizioni dal 2012 al 2013 sono: 12345678 e shadow che si trova al 18° posto. Se per qualche motivo avete usato una password che si trova in questa lista, e per miracolo non è ancora stato violato il vostro profilo, sarebbe una decisione molto saggia cambiare le password il più presto possibile.

Ecco la classifica stilata da SplashData:

worst-passwords-2013

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS