Uno sviluppatore spiega l’insuccesso di Wii U

1041
0
CONDIVIDI

Purtroppo per Nintendo la sua ultima consolle non va molto bene sui mercati internazionali, soprattutto contro le altre consolle presenti, Play Station 4 e Xbox One: uno dei motivi delle poche vendite è l’assenza di un gioco tripla A che spingesse il mercato, un altro motivo l’ha spiegato uno sviluppatore anonimo.

Secondo lo sviluppatore, che ha voluto restare anonimo, è la CPU della Wii U il problema più grave: non sarebbe potente abbastanza per i giochi che gli sviluppatori vorrebbero produrre per la consolle, e le critiche non sono finite. Per lo sviluppatore anche la parte multiplayer della Wii U non è mai stata pronta, soprattutto confrontata con PSN e Xbox Live:

They were trying to play catch-up with the rival systems, but without the years of experience to back it up.

Nintendo era, ed è, senza esperienza nel multiplayer, e lo ha dimostrato, purtroppo, con Wii U: Nintendo sa che però non sono solo la CPU e l’assenza di giochi tripla A, visto che un’azienda come Ubisoft ha già affermato di portare i propri giochi sulla piattaforma. In realtà, il problema di Wii U è il confronto con le altre consolle.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS