Uomo evade dal carcere, ma si costituisce per il troppo freddo

174
0
CONDIVIDI

Il freddo che sta colpendo in questi giorni gli Stati Uniti è a dir poco insopportabile. In alcune città si è arrivati anche a -50°, temperatura difficilmente sopportabile dall’essere umano. Sono circa 21 le vittime di questo tempo insolito, per lo più provocate da incidenti stradali.

Per farvi comprendere meglio la situazione di chi abita in quelle zone vi raccontiamo la storia di Robert Vick, 42 anni, prigioniero rinchiuso nel carcere di Lexington per furto con scasso. L’uomo era riuscito ad evadere domenica da questo carcere, ma le gelide temperature lo hanno spinto all’insano gesto. È entrato in un motel e ha chiesto all’impiegato della reception di chiamare la polizia, spiegando di volersi consegnare per sfuggire al freddo polare. Forse doveva coprirsi leggermente meglio, dato che quando era scappato indossava solo un paio di pantaloni, una camicia e un giubbotto.

fonte | Yahoo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS