Schalke, è allarme per l’infortunio di Kirchhoff

72
0
CONDIVIDI

Se la fortuna è cieca, la sfortuna ci vede benissimo in casa Schalke. Jan Kirchhoff infatti, infortunatosi ieri alla caviglia destra durante l’allenamento dei Knappen in Qatar, dovrà restare fermo almeno un mese prima di rientrare in campo. Questo l’esito dei primi controlli effettuati dallo staff medico dello Schalke, che ha provveduto anche ad ingessare la caviglia dell’ex Bayern che dovrà restare completamente immobile per almeno sette giorni. La speranza è che la prognosi sia minore ma nell’ambiente biancoblù non c’è ottimismo.

Il calciatore rientrerà già oggi in Germania e sarà sottoposto ad ulteriori controlli. Ieri (dopo l’amichveole vinta dallo Schalke 2-1 sull’Al – Gharafa) il ds Heldt era stato più ottimista circa il recupero del calciatore ma questa mattina si è dovuto ricredere. Servirà molto di più dei 15 giorni ipotizzati dal direttore sportivo.  Inutile dire che per Jens Keller si tratta di una tegola pesantissima, visto che Kirchhoff era stato acquistato per  giocare immediatamente a centrocampo al posto del partente Jones. A questo punto la società sta riflettendo sull’eventualità di vendere subito l’americano, anche se ormai i rapporti con il calciatore sono completamente deteriorati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS