Parrot svela due nuovi droni più economici

2332
0
CONDIVIDI

Parrot è la compagnia francese che produce l’AR.Drone, il quadricottero con telecamere che si pilota da smartphone e tablet. Senza dubbio i droni sono degli ottimi “giocattoli” per divertirsi, ma non sono certo molto economici. Proprio ieri al CES di Las Vegas la compagnia ha presentato due nuovi droni più economici.

Il primo si chiama MiniDrone e si presenta come un AR.Drone in miniatura: è molto più piccolo ma la struttura di base è identica (quadricottero). I ragazzi di The Verge che l’hanno provato in anteprima, dicono che è molto stabile e incredibilmente facile da usare. Non ha la telecamera frontale, quindi non è possibile registrare video dal dispositivo. Il suo limite più grande sembra essere la batteria, con autonomia dichiarata di 6-7 minuti.

Il secondo è un drone di terra che si chiama Jumping Sumo. E costituito da un corpo centrale e da due grandi ruote laterali. E dotato di telecamera frontale QVGA e di accelerometro e giroscopio. È velocissimo e riesce a fare delle curve molto brusche. La sua particolarità è quella che riesce a saltare, fino a circa 1 metro. Molto meglio qui la batteria che dura all’incirca 20 minuti.

I due “robottini” sono ancora in fase di pre-produzione e arriveranno durante l’anno appena iniziato. Il prezzo non è ancora stato comunicato, ma potete stare certi che sarà inferiore ai €300 dell’AR.Drone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS