ASUS annuncia il Transformer Book Duet, ibrido con Android e Windows

1798
1
CONDIVIDI

ASUS vuole continuare a dare il meglio ai propri consumatori, che dopo un 2013 al top cercano un prodotto rivoluzionario. Ovviamente la società con sede a Taipei non si vuole lasciar scappare questa occasione, per questo ha annunciato il nuovo Transformer Book Duet.

Il Transformer Book Duet è una naturale evoluzione di tutti gli ibridi che si sono affacciati al mercato nel corso di questi ultimi anni. La formula magica è sempre la stessa, un tablet che si aggancia ad una tastiera e che lo rende un computer portatile. Detta così può sembrare ripetitivo, ma qualcosa lo rende rivoluzionario. Come molti sanno e avranno già capito il Duet è tra i primi nel suo genere con un vero e proprio dual-boot, due sistemi operativi separati e gestiti da un’unica componente hardware: Android 4.1 Jelly Bean e Windows 8.1, cheti ritrovano a convivere sotto lo stesso tetto senza mai incontrarsi davvero.

I due mondi paralleli a disposizione permettono di fruire sia delle applicazioni del Play Store che di quelle del Windows Store, passando ovviamente per tutti i software desktop eseguibili su qualsiasi PC. Insomma un vero e proprio device 2-in-1 che vanta un ampio display multi-touch full HD (1,920 x 1,080 pixel) da 13.3 pollici, chip Intel Core i7 (Haswell) che non teme alcun avversario e 4GB di RAM (speriamo siano espandibili ad 8GB). Il tablet ha uno storage di soli 128GB ma quando connesso alla tastiera può arrivare fino ad 1TB grazie alla memoria secondaria integrata, a risentirne è ovviamente il peso dell’intero sistema pari a 1.85 Kg in modalità notebook.

ASUS-Transformer-Book-Duet-1

Insomma, stiamo parlando di un dispositivo che non si lascia a desiderare, ne in ambito hardware, ne in quello software. Per quanto riguarda la commercializzazione del Transformer Book Duet, sia in Europa che in Asia, entro la fine di questo primo trimestre, solo successivamente in USA, il prezzo però non è stato comunicato. Si è parlato anche di ulteriori versioni economiche, che però dovrebbero arrivare più in avanti, una con display HD (1366 x768 pixel) e Core i3 da 599$ ed una seconda da 699$ con hardware sconosciuto, immaginiamo un Core i5.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • clementelumia

    Molto interessante credo che già da questo ibrido Microsoft dimostrerà tutta la sua potenza rispetto ad Android