Nuove avanguardie della robotica in mostra al mondiale brasiliano di calcio

1676
1
CONDIVIDI

Secondo NewScientist, il calcio d’inizio inaugurale dei Mondiali di Calcio in Brasile verrà dato con molta probabilità da un giovane paraplegico che controlla un esoscheletro che gli permette di muoversi e di fatto calciare il pallone. Il ragazzo si sta allenando in realtà virtuale con la tecnologia che gli permette appunto di poter calciare il pallone durante l’inaugurazione della competizione. Il giovane indosserà un esoscheletro che supporterà la parte bassa del suo corpo e risponderà a comandi wireless ricevuti da elettrodi situati sul capo o nel cervello e convertiti in movimenti da un computer anch’esso indossato dal calciatore.

La ricerca dietro a questo progetto denominato “Cammina di nuovo” è stata portata avanti da diversi istituti negli Stati Uniti, in Germania, Svizzera e Brasile. L’obiettivo dei ricercatori è quello di rendere il più naturale possibile il movimento ai paraplegici attraverso sensori nell’esoscheletro che siano capaci di dare un riscontro a chi lo indossa come tocco, temperatura e forza. In futuro i riscontri possono trasformarsi in sensazioni che tornano al cervello.

“Le vibrazioni possono riprodurre la sensazione di toccare il terreno, far rotolare il pallone sotto la suola e calciare ancora” , spiega Gordon Cheng, il capo dell’ingegneria robotica all’Università della Tecnica di Monaco, in Germania. “Ci sono così tanti dettagli all’interno, è fenomenale”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • clementelumia

    Davvero interessante questo significa tecnologia solo curioso di vedere questa tecnologia in Brasile