Apple acquisisce SnappyLabs

1056
0
CONDIVIDI

Giorni di grandi acquisti per le società californiane, tra queste anche Apple che, dopo Google, sembrerebbe aver comprato la piccola startup SnappyLabs, società di sviluppo dell’app SnappyCam, che permette di scattare immagini in piena risoluzione a 20 o 30 fotogrammi al secondo, notevolmente più veloce rispetto l’applicazione ‘Fotocamera’ nativa su iOS. Il costo dell’app SnappyCam era di $1 su App Store (USA) ed era relativamente popolare, raggiungendo la posizione numero 1 della classifica app a pagamento in nove paesi (non in Italia).

L’acquisizione è stata prima sospettata quando SnappyCam è stranamente scomparsa da App Store e tutti i siti di SnappyLabs sono andati offline. Le fonti di TechCrunch sostengono che la società è stata acquisita da Apple, ma le conferme ufficiali non sono ancora arrivate, ne da parte di SnappyLabs, ne da parte della società di Cupertino.

Il rumors però si è rafforzato soprattutto nelle ultime ore, quando John Papandriopoulos, creatore di SnappyLab, si è definito CEO della stessa società su LinkedIn. Presumibilmente, portando Papandriopoulos a bordo dello sviluppo in Apple, consentirebbe di lavorare sull’integrazione della fotocamera di SnappyCam in iOS, in aggiunta alle sue altre caratteristiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS