Tag e hashtag: come utilizzarli al meglio

4391
0
CONDIVIDI

Perché i tag e gli hashtag sono così importanti? Beh, perché Internet è un mare pieno di informazioni. Se andate ad aggiungere a questo mare un contenuto scritto da voi sarà quasi impossibile trovarlo, a meno che non andiate a collocare a questo contenuto un qualcosa che lo renda distinguibile, come un tag o un hashtag appunto. Il 2014 sarà un anno molto importante in tal senso, perché i contenuti presenti sul web non faranno altro che aumentare. 

Ma diamo uno sguardo a quali servizi utilizzano gli hashtag attualmente:

  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Google+
  • Squidoo
  • YouTube
  • Instagram
  • Kickstarter
  • Tumblr
  • Friendfeed
  • Waywire
  • Diaspora
  • Tout
  • Vine
  • App.net

Ora invece specifichiamo a cosa servono questi due strumenti. I tag, solitamente presenti anche nei titoli o nei contenuti di un sito web, fungono da mini-archivi. Potete utilizzare i tag in un sito web anche per offrire ai lettori nuovi contenuti inerenti all’argomento principale dell’articolo che stanno andando a leggere. Gli hashtag hanno più o meno la stessa funzione dei tag, solo che sono meno duraturi nel tempo. La durata media di un buon hashtag è di circa due settimane.

I tag sono quindi importantissimi in ottica SEO. Permettono di generare più traffico su un determinato sito web, mentre gli hashtag aiutano a sfruttare l’onda di popolarità di un determinato argomento sui social network.

“La parola chiave, però, ha i suoi vantaggi [rispetto agli hashtag] quando si tratta di tempo. È eterno, a differenza dell’hashtag. Un hashtag è soggetto a cambiamenti di opinione, noia degli utenti e può esaurirsi velocemente. Una parola chiave però è forte e incrollabile, ma non potrà mai lasciare la pagina web, o indice di Google per quella materia.”

Tag WordPress

Se disponete di un blog realizzato in WordPress dovete utilizzare i Tag in modo accurato. Essi dovrebbero aiutare il lettore nella navigazione del sito. Se etichettate i contenuti con tag generici non andrete ad offrire nulla di utile al lettore. 

Trovare le parola giuse

Non è sempre semplice trovare i tag e gli hashtag giusti. Dovete partire sempre dall’argomento chiave del contenuto e da lì sviluppare i tag e i relativi hashtag.

Di seguito qualche strumento utile da utilizzare per scegliere i tag o gli hashtag più influenti:

  • Trendsmap – trova gli hashtag popolari nella vostra zona.
  • Hashtagify.me – calcola la popolarità di una parola e le annesse relazioni.
  • Topsy – da una parola, o una frase, trova video, foto, tweet e link sui social media.
  • Statigram – statistiche e ricerche su Pinterest.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS