Eichin: “Riporterò il Werder Brema in alto”

67
0
CONDIVIDI

Da oltre un anno il Werder Brema è nell’occhio del ciclone. Una delle grandi Germania, costretta a salvarsi dalla retrocessione la scorsa stagione solo alla penultima giornata e adesso ancora nei bassifondi di classifica dopo un inizio che invece faceva ben sperare. L’anno zero dei Verdi non accenna a finire, perchè la squadra non riesce a formare quel gruppo coeso che la società chiedeva. Il ds Thomas Eichin, arrivato a Brema per un iniziare un progetto di crescita a medio-lungo termine, si trova così schiacciato dalle critiche e dalla pressione mediatica. L’ex ds del Colonia comunque non demorde e crede nelle sue idee, convinto che molto presto il progetto Werder decollerà. Anche il tecnico Dutt riceve critiche da ogni dove, con la squadra che non riesce a seguirlo e l’ambiente che vuole l’esonero del tecnico ritenuto troppo prepotente.

In mezzo a questo vortice di critiche, Eichin ha provato a fare chiarezza sul momento Werder in un’intervista al quotidiano di Colonia, Kolner Stadt Unzeiger. Il primo punto è la conferma di Dutt, allenatore che Eichin (almeno per il momento) difende e conferma per il futuro:

“Ad inizio stagione prendevamo pochi gol e ne facevamo pochissimi e criticavano Dutt per questo motivo. Abbiamo curato la parte offensiva e  invece abbiamo iniziato a prendere gol. Io posso dire che Dutt sta cercando di far crescere la squadra e farne un gruppo importante. C’è bisogno di tempo considerando anche l’età media della squadra. Abbiamo una buona mentalità comunque in gara, la squadra lotta e si impegna e questo è positivo. Certo è vero che non vogliamo lottare per la retrocessione e cercheremo di tirarci fuori da questa situazione quanto prima. Abbiamo 16 punti e il nostro obiettivo era chiudere l’andata con 20. Dobbiamo recuperare e lo faremo con Dutt”. 

Eppure Dutt è attaccato da tutti anche per colpa del suo carattere difficile. Eichin difende ancora il suo allenatore:

“Posso dire che il rapporto tra l’allenatore e tutto l’ambiente è eccellente. Lui è molto serio e lavora tantissimo. Il problema sono stati gli errori individuali che ci sono costati molti punti”. 

Qualche anno fa il Werder poteva spendere anche 50 milioni per il mercato, ora meno di 30. Eichin è convinto di poter tornare lo stesso al livello delle altre:

“Il divario economico è aumentato ed è per questo che stiamo cercando di risalire anche in termini di Marketing e di bilancio. Il Werder Brema rappresenta per me una sfida molto difficile e per questo molto intrigante. Quando ero a Colonia la società era sull’orlo della bancarotta, invece oggi punta alla Bundesliga con investimenti da top. Bisogna lavorare tanto e bene ma alla fine i risultati arrivano. Io credo che in breve tempo il Werder tornerà tra le grandi e lottare per la Champions. Già domenica, contro il Bayer, mi aspetto una grande prova dai ragazzi. La strada è lunga ma l’entusiasmo non manca”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS