Google: ecco 5 robot su cui possono lavorare

2002
5
CONDIVIDI

Google ha da poco acquistato la società Boston Dynamics, specializzata nella creazione di robot all’avanguardia. La società con sede a Mountain View è da poco uscita allo scoperto, ammettendo di esser pronta all’esplorazione del mercato robot. Poco importa se di mezzo c’è Amazon con i suoi droni consegna pacchi, è tempo di dare uno sguardo ai 5 migliori robot attualmente sviluppati dalle migliori aziende di tutto il mondo.

Robot n°1

Questo che vedete nel filmato qui sopra si chiama Cheetah. È un robot capace di correre molto veloce. Pensate che riesce a raggiungere una velocità massima di 28,3 miglia all’ora, poco più veloce di Usain Bolt. Questo robot è stato progettato con il finanziamento del Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), quindi è probabile che il suo utilizzo sia per lo più finalizzato alle missioni militari. 

Robot n°2

Questo robot, di nome Dreamer, nasce da una collaborazione tra Google e la società di robotica Meka. Si tratta di un robot umanoide capace di riprodurre una vasta gamma di espressioni facciali. Ciò che impressiona di più è proprio la quantità di espressioni che questo robot è in grado di riprodurre.

Robot n°3

Il terzo robot di cui vi parliamo in questo articolo si chiama Schaft. Progettato da un team di ingegneri presso l’Università di Tokyo, questo robot è decisamente più forte rispetto ad altri esemplari simili, dato che viene alimentato da un motore a prestazioni elevate raffreddato ad acqua. È stato creato per dare una mano all’uomo in quei luoghi colpiti da disastri naturali o altre catastrofi simili.

Robot n°4

Vi presentiamo Big Dog, un’altra creazione della società Boston Dynamics. Non è veloce come Cheetah ma è sicuramente molto più potente. È stato progettato per muoversi agilmente anche su terreni accidentati. Pensate che in qualsiasi circostanza, BigDog non perderà mai il suo equilibrio. Anche se inciampa, riesce subito a ritrovare il suo equilibrio e a continuare a camminare.

Robot n°5

Quinto ed ultimo robot, chiamato M1 Mobile Manipulator e realizzato da Meka. Non presenta la capacità di riprodurre innumerevoli espressioni facciali come il robot Dreamer, ma questo M1 è forse il robot umanoide più simile all’essere umano. Dispone di mani capaci di impugnare oggetti, così come di braccia allungabili. È in grado di rilevare anche gli oggetti che lo circondano, grazie ad una tecnologia molto simile a quella utilizzata da Microsoft con il suo Kinect.

 

Bene, ora prendete le caratteristiche migliori di questi cinque robot è inseriteli ipoteticamente in quell’esemplare che Google sta cominciando a costruire. I sogni robotici dei più nerd potrebbero presto trasformarsi in realtà.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • robroberto89

    quello che mi ha impressionato di piu è il n4! quando vedo queste cse mi domando dove arriveremo fra 10-30-50 anni..

    • Sono tutti impressionanti, dal primo all’ultimo. Penso che nel 2100 possa cominciare ad intravedersi un mondo in stile Futurama :)

      • robroberto89

        se ci arriviamo! non noi fisicamente ma come specie! XD

        • Sicuramente, il mondo ha almeno altri 2.000 anni di autonomia :)

          • robroberto89

            il mondo si ma non so l’uomo :) ovviamente spero nella tua teoria XD