Smartphone con display flessibile? Non arriveranno, per ora

874
0
CONDIVIDI

Il Galaxy Round, smartphone Samsung, con display curvo è in vendita in Corea del Sud a circa 1000 dollari, un prezzo davvero alto per le tasche di tanti. La cifra così elevata è dovuta principalmente ad un processo di fabbricazione molto complicato. Attualmente le ricerche effettuate dai tecnici non hanno trovato però nessuna soluzione economica per produrre su larga scala di questi dispositivi.

Gli smartphone prodotti in serie con display flessibili saranno forse realizzati tra 10 anni – dichiara Max McDaniel, chief marketing officer di Applied Materials. Questa dichiarazione arriva successivamente ad una visita ai laboratori della R&S, il più grande produttore al mondo di display, che ha portato alla conclusione che le attuali tecniche di produzione non permettono una produzione in serie.

Produrre grandi quantità di questi schermi, con macchine che costano decine di milioni di dollari, che possono depositare strati microscopici di materiali, è molto costoso a causa dell’alta percentuale di errore – ha spiegato McDaniel – un minuscolo granello di polvere può essere sufficiente per danneggiare un intero schermo.

Nel caso in cui il display viene realizzato correttamente, non avrà una lunga durata. Gli schermi OLED infatti devono essere racchiusi in uno strato protettivo che può decadere rapidamente. Uno dei motivi per cui il mercato non punta in questa direzione anche se Samsung utilizza questo tipo di schermo nella fascia alta dei suoi dispositivi la linea S di Galaxy. Anche con il supporto del più grande produttore di smartphone al mondo, gli schermi OLED non hanno fatto aumentare di molto la quota di mercato – ha detto Vinita Jakhanwal analista di mercato IHS.

Gli schermi curvi, rispetto ai modelli piatti, sono ancora più difficili da realizzare. La produzione consiste in un processo complicato in cui il film sottile viene realizzato su una superficie piana e poi fatto aderire a un componente curvo di plastica attraverso una striscia adesiva. Rispetto ad un display normale, secondo Jakhanwal, la percentuale di pezzi scartati è ancora più elevata.

Il Samsung Galaxy Round e il G Flex di LG, che sarà disponibile venerdi nei negozi a Hong Kong, saranno probabilmente gli unici due telefoni sul mercato quest’anno che utilizzano la tecnologia a display OLED curvo.

I display curvi e flessibili potrebbero rappresentare il 16% del mercato dei display entro il 2023, rispetto a meno del 1% di quest’anno, secondo Touch display Research. Il mercato per gli schermi OLED aumenterà secondo le previsione a circa 93,8 milioni dollari nel 2014 e i primi display flessibili potrebbero arrivare già nel 2016 – ha detto un ricercatore del team.

Tuttavia, ammesso di risolvere i problemi di produzione dello schermo, altri problemi si presenteranno ai produttori di componenti. Dovranno infatti sviluppare una batteria che potrà essere piegata. McDaniel, a conclusione di tutto, dichiara che attualmente siamo ancora lontani da un display pieghevole, considerazione che non lascia commenti al fatto che questa tecnologia non arrivera presto nelle nostre mani.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS