Google produrrà “in casa” i propri processori

646
1
CONDIVIDI

Duro colpo per Intel, almeno se l’indiscrezione in questione dovesse rivelarsi veritiera. Google starebbe infatti completando la progettazione dei propri processori per server. Lo afferma una fonte ben informata in merito parlando con Bloomberg. Google non potrà che trarre benefici da questa scelta, sia in termini di costi che per il maggior controllo che avrà tra software e hardware.

Nulla è ufficiale però, lo ripetiamo. Se tutto dovesse essere confermato, Intel perderebbe il quinto cliente più importante, che da solo genera il 4% del fatturato della società. Dopo la diffusione di questo rumors, Intel ha perso circa il 3% in borsa, certificando quanto gli investitori ritengano importante il ruolo di Google come cliente. 

I dirigenti Intel non hanno voluto commentare la questione mentre Liz Markman, di Google, ha dichiarato:

“Siamo attivamente impegnati nel progettare le migliori infrastrutture del mondo. Questo include sia la progettazione hardware (a tutti i livelli) che software.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • clementelumia

    Quasi tutti i più grandi tipo Google Apple Samsung e molto probabilmente anche Microsoft produrranno i prodotti in casa