Siri continua a migliorare, ecco i dati

886
0
CONDIVIDI

Piper Jaffray, analista di Gene Munster, che segue attentamente lo sviluppo di Siri, assistente vocale Apple, analizzandone l’interpretazione e la risposta alle domande, ha recentemente pubblicato una pagella sul prodotto di Cuperitno notando che con l’arrivo di iOS 7, ci sono stati enormi miglioramenti particolarmente nell’interpretazione corretta delle domande.

Il miglioramento principale di Siri in iOS 6 e iOS 7 – spiega Peter – è venuto soprattutto in zone rumorose in cui l’assistente è in grado di comprendere meglio passando in percentuale da 94% al 83% di frasi recepite correttamente che avevamo nel mese di agosto con iOS6. Sulla base dell’analisi che abbiamo effettuato – aggiunge – la capacità con iOS 7  è nettamente migliore nel rispondere alle domande passando da un 79% rispetto al 77% sempre con iOS 6.

Parallelamente ai miglioramenti sul suo assistente, Apple sta lavorando per ridurre sempre di più la sua dipendenza da Google, come testimonia il passaggio a Bing. In un recente test di Munster, solo il 4% delle risposte di Siri vengono ricavate utilizzando Google, rispetto al 17% ricavato da test effettuati nel mese di agosto e il 27% in quelli di dicembre 2012.

Munster ha inoltre effettuato un confronto tra Siri e Google Now, concludendo che i due assistenti sono ora allo stesso livello di funzionalità con però caratteristiche e funzionalita diverse. Va considerato che Siri aveva un vantaggio sostanziale nei test un anno fa, Google Now analizzato recentemente ha colmato questo svantaggio sviluppando nuovi contenuti in campo commerciale e dell’informazione, anche se l’assistente vocale Apple ha comunque un controllo superiore nell’utilizzo del sistema operativo come potete vedere nel grafico sottostante.

munster_siri_dec13_questions

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS