Francoforte, in Europa con la squadra B

78
0
CONDIVIDI

Ad un solo punto dalla zona retrocessione, Armin Veh è costretto a dare la precedenza al campionato. Raggiunta comunque la qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League con il primo posto assicurato, la gara contro l’Apoel Nicosia diventa solo una formalità per la banda rossonera.

Il tecnico Veh risparmierà infatti le stelle Rode, Schwegler e Flum (neanche convocati) lanciando in avanti lo spagnolo Joselu in un momento strabiliante di forma. La Commerz Bank Arena sarà comunque piena. I tifosi vogliono festeggiare la qualificazione e caricare il gruppo in vista delle terribile trasferta di Leverkusen. Ieri sera ci sono stati scontri tra tifosi tedeschi e tifosi ciprioti nel centro di Francoforte, con un piccolo raid in un albergo dove alloggiavano i 50 tifosi dell’Apoel che ha causato 30.000 euro di danni.

E’ attesa per oggi invece la decisione dell’UEFA sulla multa da applicare all’Eintracht in merito ai bengala accesi dai tifosi rossoneri, durante l’ultimo incontro di Bordeaux.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS