Quindicenne muore in una fabbrica di iPhone 5c

1331
0
CONDIVIDI

Sul web si è diffusa la triste notizia che un’operaio cinese di soli 15 anni è morto alla Pegatron, una fabbrica che produceva iPhone 5c. Secondo le fonti il ragazzo a deceduto è causa di una polmonite, dopo aver lavorato soltanto un mese nella fabbrica. Non è ancora chiaro se le cause del decesso siano direttamente legate al lavoro che svolgeva.

Il China Labor Watch ha dichiarato che il ragazzo e tanti altri operaio erano costretti a lavorare in turni di lavoro di 12 ore, e non avevano vacanze neanche per la festa nazionale. Insomma delle condizioni di lavoro quasi disumane. La legge che regola il lavoro in Cina vietano l’assunzione di persone con età inferiore ai 16 anni, perciò si sospetta che il ragazzo abbia usato documenti falsi per farsi assumere. Apple è stata immediatamente contattata per indagare sulla faccenda, anche perché non è la prima volta che un operaio muore nelle fabbriche Cinesi. Sicuramente è un’avvenimento che ci fa riflettere, e che testimonia che quanto fatto per migliorare le condizioni di lavoro nelle fabbriche non è ancora sufficiente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS